Circuito acquachiaranet
Radionica Applicata si propone di diffondere le informazioni e gli elementi di Radionica in genere applicata all'ambiente e all'agricoltura Biodinamica e al benesssere della persona.
Parliamo della pratica occidentale del Fengh Sui collaudato da anni e anni di utilizzo pratico e sul campo , un discorso di analisi, verifica e utilizzo dei flussi energetico/vibrazionali presenti nell'ambiente e
generati da Madre Terra.
Tutto è permeato da queste vibrazioni vitali, l'analisi e l'utilizzo con appropriatiate
azioni e convogliatori permette di ottenere un ambiente equilibrato ed
armonico in modo perfettamente naturale
Cliccando su commenti o nessun commento si apre una finestra
su cui è possibile commentare e dialogare dull'argomento del post . . .
Grazie sono graditi i vs commenti

16 giugno 2021

Dualità Funzionale


Nell'apparente terribile
 gioco delle energie coinvolte nella Vita, l'equilibrio tra le due parti della dualità, diventa fondamentale per il buon funzionamento del "complessivo vita" un insieme di cose che vanno mantenute in armonia e risonanza
Chiaramente questo coinvolge direttamente tutti gli attori che partecipano allo spettacolo dove i ruoli di Maschile e Femminile sono fondamentali essendo la base della vita stessa, senza l'unione non la si genera,
e col disequilibrio non la si mantiene.

Son 5 miliardi di anni che Madre Terra mantiene questa regola di equilibrio e ora piccoli omunculus deficentos vorrebbero saperne di più . . . . .

Il concetto di ruoli non potrà mai essere prevaricazione, sono comunque interdipendenti e uno non ha funzionalità senza l'altro, è una necessità funzionale fisica delle materia e nessun esperto del niente potrà mai contestarla.
Un equilibrio è parità di peso e valore dei due piatti della bilancia, questo è un concetto inscindibile che permea tutta la vita nella materia, alla fine del cammino occorre aver pareggiato i pesi se vogliamo proseguire nel cammino che la nostra essenza ha stabilito per Se stessa, sicuramente un concetto Animico ma che si appoggia sul piano pratico e materiale dell'ambiente in cui viviamo, dove sarà sempre e solo nostra la responsabilità di mantenerlo in equilibrio.

Se mi do una martellata sulle dita mi faccio male ma la colpa non potrà mai essere del martello ma sarà sempre della mia distrazione.


#acquachiaranet.com © 2021

30 maggio 2021

Equilibri 3


 

Equilibri 3


Procedendo sul discorso dei precedenti file possiamo considerare non solo le risonanze che nascono da determinate strutture ma anche il fatto che questo risponde anche a delle energie o frequenze di forma che accomuna per similitudine tutte quelle forme analoghe e in grado, non solo di risuonare, ma anche di restare unite e collegate in base all'equazione di Dirac, il che rende tutto come una rete che oscilla e si diffonde in un crescendo continuo come nelle bobine di Tesla.

Questo permette di avere oggetti anche piccoli ma di grandi prestazioni, inoltre riducendo la dimensione riduciamo anche la lunghezza d'onda rendendoli capaci di andare a compensare anche le frequenze più alte oggi diffuse nell'ambiente come onde elettromagnetiche, oltre le millimetriche per intenderci.

In un esempio molto semplice, se viene immesso nell'ambiente un -10 e produco un +10 mi troverò con una somma algebrica pari a zero e di conseguenza una compensazione reale delle frequenze negative e possibilmente fastidiose per l'equilibrio ambientale ma anche corporeo, anche noi siamo fatti di vibrazioni ed energia e il loro equilibrio armonico diventa fondamentale per una buona gestione delle nostre frequenze vitali come è sempre stato fin dall'inizio dei tempi.

Zed , piramidi risuonano con le strutture originali costruite nell'antichità per convogliare sul pianeta le energie cosmiche dell'Universo e le grandi dorsali energetiche che da esse si generano, mentre appropriati circuiti si associano direttamente a queste dorsali energetiche che attraversano l'Italia riproducendo gli aspetti che le caratterizzano e date dalle strutture che si trovano sul percorso di queste energie.

Un discorso di analisi nato dopo la realizzazione intuitiva di queste forme e grafici vista la grande funzionalità riscontrata in fase di utilizzo, la diffusione poi sta dando il resto, anche se non ancora di dimensione adeguata, i una rete che si è costituita più sono i punti che la compongono e maggiore sarà la resa/risultato che si può ottenere.

Non è cosi difficile vedere che oggi come oggi tutto ciò che utilizza energie elettriche produce automaticamente inquinamento elettromagnetico, e questo accade senza nessuna compensazione o controllo, inoltre le schermature classiche che ne impediscono il passaggio non sono così pratiche nell'utilizzo.
La radionica, anche se non riconosciuta dalla cosidetta scienza ufficiale, permette di verificare le polarità presenti e analizzare poi i risultati delle azioni prodotte nell'ambiente dall'utilizzo delle forme e circuiti utilizzati, non contrasto e scontro ma compensazione che azzera l'aspetto negativo della mancanza di equilibrio.

Gli ultimi risultati della fisica quantistica hanno solo confermato la composizione Duale della materia come già avevano espresso i filosofi del passato, positivo e negativo insieme la compongono e costruiscono, ma la sua stabilità è strettamente legata al perfetto equilibrio armonico delle due cose che genera uno zero stabile.

Una disarmonia che si protrae nel tempo può solo generare l'instabilità del sistema, sia esso ambiente o il nostro corpo, in quanto anche anche il nostro corpo è un sistema energetico ed è uno dei più complessi dell'Universo intero, macchina perfetta che va tenuta sempre nel maggior equilibrio possibile se vogliamo che si traduca in salute e beneficio, cosa oggi molto difficile dove la tecnologia e la chimica non tengono in nessun conto questa nostra necessità naturale e vitale.

La difesa del nostro spazio vitale o bolla di energia individuale, diventa ogni giorno più importante essendo i disturbi e le interferenza in costante aumento e senza il minimo controllo, l'utile e il guadagno sono l'unica regola applicata.
Nell'antico Egitto, possiamo vedere nei musei, di quanto fosse diffuso lo Zed in piccole dimensioni, etichettato come amuleto era in realtà una forma radionica capace di allinearsi con l'energia dell'originale dentro la Grande Piramide e tradursi in una costante funzione sul livello e l'equilibrio della bolla di energia vitale del singolo, cosa non da poco.

Il pianeta e l'ambiente che lo circonda è percorso in modo costante, continuo e naturale da energie di molteplici frequenze, l'uomo sempre aggiunge con le su attività e mantenere un equilibrio è sempre più difficile, magari un piccolo Zed in tasca è un buon supporto per compensarle, ma anche in casa è possibile avere un ambiente equilibrato, armonico e rigenerante, resterà sempre e comunque a noi l'impegno di farne buon uso di un supporto che lavora su energie naturali e positive convogliandole in continuo nella nostra sfera vitale


#assoacquachiara © 2021

Equilibri 2


Equilibri 2


Premesso che non sono niente e nessuno, generalmente mi baso su intuizioni personali che nascono dalla mia curiosità atavica ma che poi trova riscontri in altri ragionamenti di ricercatori non allineati con i dettami della scienza ufficiale e gravata da interessi economici o presunzioni smisurate.

Sicuramente scomodo ma con grandi probabilità di essere più vicino alla verità, in Sudafrica è stata trovata una città mineraria a sviluppo rotondo e databile ad almeno 250.000 anni fa, questo ribalterebbe molto della scienza ufficiale e forse è il motivo che fanno finta di non averla vista, questo però porta indietro l'orologio della storia conosciuta e anche di molto.
Biglino nelle sue ricerche ipotizza una data di costruzione della Grande Piramide, però come detto, alla luce di altri fatti, non solo potrebbe essere reale ma addirittura molto più indietro, i cicli di allineamento alla cintura di Orione sono ripetitivi e si accavallano a quelli degli Yuga che sono di 26,000 anni circa.
In Cina sono stati trovati strati geologici che permettono di verificare gli ultimi 500 milioni di anni e dove è emerso che sul pianeta la vita è stata azzerata totalmente per almeno tre volte in questo periodo verificato.

Nel Pantheon Egizio abbiamo una storia di divinità che hanno deciso di entrare in un corpo fisico per aiutare e strutturare una umanità che forse non era ancora definibile come tale, questo avvalora la possibilità di tempi antichissimi riguardo a quelle costruzioni e non penso che fu facile fare questo.

I primi furono: Iside, Osiride e Nefti nell'aiuto, Shet venne a rompere le balle, si ci sono anche Divinità definite nere, ben presenti anche nella tradizione Indiana.

Certamente il pianeta era arboreo e molto adatto a questi colonizzatori vegetali, è ipotizzabile che mancassero delle frequenze energetiche adatte a sostenere una struttura più complessa, un DNA che potesse dare sviluppi futuri di tutt'altra natura evolutiva, necessitava un qualcosa che convogliasse le grandi energie cosmiche per permettere questo, lo Zed è una struttura di questo tipo e le dimensioni in cui fu costruito sicuramente allora sosteneva benissimo tutto il pianeta, Biglino ipotizza una guerra tra Divinità che lo rovesciò, motivo per cui fu spostato e gli fu costruita intorno la Grande Piramide per proteggerlo.

Sicuramente non stava bene a tutti che si costruisse una colonia di esseri viventi capaci di evolvere verso le più alte frequenze della vibrazione, per cui l'ipotesi della guerra non è cosi barbina, gli strascichi li stiamo vivendo ancora oggi.
In veste umana sicuramente ma l'intento di non permettere di progredire non mai cambiato dalla notte dei tempi.

Sul finire dell'Egitto si incarno sul pianeta un Grande Maesto che ancora portò una grande energia di una frequenza ancora non presente sul pianeta, ma lo fece in un momento e posto ben preciso.

Succede poi che nel Medio Evo si fanno delle costruzioni allineate su parametri che permettono di riallineare le energie di quei posti e strutture con lo scopo di ridistribuirle in europa e che attraversano praticamente tutta l'Italia, ed ecco che ancora una volta molte forze si muovono per contrastare questa possibilità evolutiva ma anche solo l'informazione corretta, o peggio strumentalizzando per proprio tornaconto le possibilità energetiche offerte dalle dorsali energetiche.

Ora siccome non riesco a pensare che chi ha lavorato per migliaia di anni alla costruzione e il mantenimento di così tante strutture energetiche in pietra e non lo abbia fatto perchè alla domenica non sapeva cosa fare e si annoiava, sapevano bene che il calo delle frequenze vitali era la fine dell'uomo e del pianeta e non si pensi che chi rema contro non sappia cosa fa, il suo guadagno e nella fine dell'uomo, il pianeta si rifà, è già successo più volte.

L'analisi riguarda naturalmente migliaia di anni, dove mattone su mattone si è costruito quella struttura energetica che potesse permettere all'essere umano di evolvere e tutto quello che è in grado di allacciarsi a quelle energie e dorsali, risuonando, ne diventa il diffusore primario a tutto svantaggio e delle frequenze negative, Divinità sono scese nelle ristrettezze di un corpo perchè questo potesse avvenire, India ed Egitto sono le due testimonianze maggiori di questo.

Tutto è nelle mani degli uomini ma molti nel passato costruirono quei riferimenti con i quali è possibile andare in risonanza, le piramidi di tutto il mondo sono attivate (ricerca russa conferma) e lo Zed è presente e sostiene la più grande, Sicuramente si possono fare molte cose, ma non ci vuole un grande studio per comprende che l'origine della civiltà umana è legato a queste frequenze e alla risonanza con esse , ma lo è anche la sua sopravvivenza perchè se perdiamo il collegamento con il DNA Originale restano solo possibilità di mutazioni a perdere nel peggiore dei modi possibili.


#assoacquachiara © 2021


 

20 maggio 2021

Equlibri 1


Equlibri 1

Uno dei problemi maggiori di questi tempi è il grande squilibrio che c'è tra le frequenze o vibrazioni che compongono la materia densa e duale.

Questo fa si che il funzionamento non sia più armonico essendo sbilanciato 
verso la connotazione negativa, cosa che non può essere mantenuta per lungo tempo senza avere problemi sui flussi di funzionamento normali.
L'opera, non sempre coerente dell'uomo, produce questa diseguaglianza tra le due parti energetiche della materia stessa, agendo in modo da emettere più negativo che positivo nelle sue azioni quotidiane ed essendo che le energie/frequenze si accorpano per similitudine, si creano delle masse energetiche non compensate da masse simili ma di segno opposto.
Ci troviamo in una situazione paragonabile agli addensamenti di forze che generano i temporali, un eccesso di aggregazione che non essendo compensato da un contrario di pari misura, deve scaricarsi da qualche parte, come un boomerang al quale diamo energia e se non colpisce esaurendola torna indietro.

Direi che la mancanza di equilibrio armonico sia piuttosto evidente anche nelle cose più piccole che viviamo quotidianamente o i continui attriti con le altre persone per cose banali e spesso inutili e così molto altro.
Per compensare, l'uomo, dovrebbe lavorare in positivo in una quantità tale da compensare il negativo presente e riportare equilibrio tra le due componenti, non parlo solo di bene e male anche se è più semplice da comprendere, ma la materia in cui viviamo e duale, composta da due parti uguali e contrarie che unite la producono, in natura abbiamo un maschile e un femminile a crear la vita, anche nelle piante, tutto ha due componenti energetiche e vibrazionali ed è per questo che tutto viene influenzato dallo squilibrio presente in questo tempo.
A questo se aggiungiamo la libertà di scelta dell'essere umano e la non condizionabilità del suo agire diventa difficile pensare che la buona volontà di pochi possa compensare il divario in tempi brevi, ma se per l'essere umano è un discorso soggettivo a livello di ambiente è possibili operare con altre azioni che la radionica può generare e supportare con adeguati strumenti.






#assoacquachiara © 2021

7 maggio 2021

strade


Non sempre il cammino è agevole 
ma se trovi qualcuno con le 
scarpe rotte come le tue, a volte 
si può fare un po di strada insieme 
. . non lo deludere però . .
 ha i tuoi stessi sogni



#acquachiaranet  ac © 2021

la Terra è mia Madre

#acquachiaranet  ac © 2021

 

9-12-2016



Analisi ambientale
9-12-2016

I dettami della fisica quantistica stanno considerando e riportando nella scienza ipotesi e parametri usati da sempre in altre discipline di analisi, sicuramente la radionica o radioestesia è una di queste, l'analisi di frequenze vibratorie prodotte in una gamma infinita da tutto ciò che compone l'universo e in particolar modo nella manifestazione della materia.
Molteplici sono gli impieghi possibili sia della ricerca come della sua applicazione pratica, nell'ambiente come sulla persona essendo il Tutto interattivo ed energeticamente collegato.

Si può dire che a partire dalla rivoluzione industriale incominciata con le macchine a vapore si è scatenato un meccanismo distruttivo degli equilibri tutti, dovuto ad un eccesso e principalmente un cattivo utilizzo della tecnologia che da allora è finita sempre più, in mano agli speculatori senza scrupoli, soggiogando l'essere umano anziché sollevarlo dalle fatiche fisiche per generare una vita migliore, come avrebbe dovuto e potuto essere.

Questo eccesso speculativo, esasperato oltre ogni limite di buon senso, ha finito per distorcere ed allontanare l'essere umano da tutti quegli equilibri/collegamenti con la Madre Terra e i cicli armonici della sua Natura cosa che vediamo tradursi, specialmente nelle società a modello occidentale, in disarmonia e stress, anticamera da sempre di disturbi e malattie, una antica simbiosi col pianeta su cui viviamo che si è trasformata praticamente in antitesi con esso.

Purtroppo in questa corsa folle alla distruzione di ogni possibile equilibrio siamo tutti coinvolti,
nessuno escluso, sia esso speculatore o come utilizzatore, direi che non esiste differenza di responsabilità nei confronti dell'ambiente, esattamente come di noi stessi, che dell'ambiente facciamo parte, siamo si gli utilizzatori ma anche i costruttori delle sue disarmonie che spesso ci troviamo a subire essendo noi anche parte dell'ambiente stesso, il classico cane che si morde la coda è sempre un buon esempio, una sinfonia con le note mal disposte è stonata e giustamente definita “disarmonica” le parti che la compongono (note) vanno in dissonanza invece di allinearsi in modo armonico e naturale, allo stesso modo gli attuali modelli in uso, sono dissonanti con le correnti armoniche naturali dell'universo, l'equilibrio risulta distorto e sempre meno sostenibile.

Nello sfruttamento speculativo esasperato dell'agricoltura vediamo la ribellione di Madre Terra che giustamente rifiuta di collaborare, ma vediamo anche la cecità egoista dello speculatore che, per suo esclusivo interesse, aumenta le dosi di ciò che non fa parte del ciclo naturale per ottenere di soddisfare i suoi interessi personali a scapito di tutto il resto, futuro compreso, ma attenzione che quel “tutto il resto” siamo noi, è l'umanità e il futuro sono i suoi figli, sono i figli dei figli dei nostri figli, la Madre Terra è una Madre prodiga e mai egoista però come sottolineava il Mahatma Ghandi “ la terra è perfettamente in grado di sostenere tutti i suoi figli ma non potrà mai soddisfare l'avidità e l'egoismo di pochi” .

Il giusto equilibrio è e sarà sempre la fonte dell'armonia, rispetto e reciproca solidarietà sono le basi del vivere armonico perché non sarà mai possibile avvelenare la terra e pretendere che dia buoni frutti ma direi che questo concetto si possa adattare ad ogni situazione della quotidianità.






#acquachiaranet  ac © 2021

editor acquachiaranet


Se sei arrivato qui aiutaci a migliore quello che si scrive, potete lasciare un commento o anche solo una reazione - grazie per la collaborazione